Il servizio della vita: essere tutti una cosa sola - 25 parole per un linguaggio etico e personale

postmaster@personalismo.it
25 parole "personali"
sulle orme di San Giovanni Paolo II .
Vai ai contenuti

Menu principale:

Il servizio della vita: essere tutti una cosa sola

Servizio
Amore, semplicità, concretezza e testimonianza edificano l’unico Corpo di Cristo (cf. 1Cor 12,13; Ef 4,12.29) anche nella Chiesa domestica[1].
L’essere tutti una sola cosa risponde al desiderio del Signore (Gv 17,21), per cui occorrono comprensione, tolleranza, perdono, riconciliazione con la grazia e la responsabilità di superare le divisioni e di camminare verso la verità. Tale santificazione ha radice nel battesimo per l’esercizio della libertà responsabile e si esprime nell’Eucaristia, che fa comprendere e vivere le grazie e le responsabilità del matrimonio; la dignità e la responsabilità della famiglia come Chiesa domestica sono vissute solo con l’aiuto di Dio, da implorare con umiltà e fiducia nella preghiera, non per evadere dall’impegno, ma per assumere la piena responsabilità di cellula prima e fondamentale della società[2].

[1] Cf. Ioannes Paulus II, Adh. ap. Familiaris consortio , nn.36; 53.
[2] Ibid., nn.21; 63; 57; 59; 62.
 
 
www.personalismo.it -  email: postmaster@personalismo.it
Torna ai contenuti | Torna al menu